Penne rigate alla boscaiola

Dettagli
Share in FacebookTweet it!

Le penne alla boscaiola sono un classico della cucina italiana, lideale sarebbe prepararle con funghi porcini freschi perché il sapore sarebbe molto più intenso e saporito, ma in alternativa quelli surgelati sono un valido sostituto. In questa ricetta abbiamo aggiunto anche del tonno e dei fagiolini, e per chi di voi adesso sta storcendo il naso, li invitiamo a provarli e a farci sapere se il risultato non è davvero squisito.

INGREDIENTI:

Dosi per 6 persone
Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti

500 g di penne rigate;
180 g di passato di pomodori;
una scatola di tonno;
100 g di fagioli;
70 g di funghi porcini surgelati;
30 g di cipolla mondata;
1/4 di dado per brodo ai funghi;
Prezzemolo;
aglio;
olio d'oliva;
vino bianco secco;
sale, pepe.

PROCEDIMENTO:

  1. Lasciate scongelare leggermente i funghi, poi tagliateli a fettine piuttosto sottili.
  2. Tritate finemente, due spicchi d'aglio con la cipolla, una manciatina di prezzemolo e fate appassire dolcemente questo trito in tre cucchiaiate di olio, senza che prenda colore.
  3. Aggiungete successivamente le fettine di funghi, lasciatele appassire un poco prima di mettere nel recipiente il contenuto della scatola di tonno e i fagioli. Mescolate con un cucchiaio di legno cercando di sminuzzare il tonno, poi irrorate con tre cucchiaiate di vino bianco, che lascerete evaporare quasi totalmente.
  4. Versate allora nel recipiente il passato di pomodori, insaporite con il pezzetto di dado ai funghi e lasciate sobbollire dolcemente per circa 15 minuti, aggiungete anche un mestolino di acqua bollente e aromatizzate con una macinata di pepe.
  5. Ponete intanto sul fuoco una casseruola con cinque litri di acqua; appena si alzerà il bollore salatela e, dopo qualche istante, tuffatevi la pasta facendola cuocere leggermente al dente.
  6. Scolatela e conditela con tre cucchiaiate di olio d'oliva ed il sugo preparato, mescolando con cura. Il piatto è pronto.

Per commentare devi REGISTRARTI

  • News
next
prev