Zeppole di San Giuseppe a forno

Dettagli
Share in FacebookTweet it!

Zeppole_di_San_Giuseppe_a_forno_2 Zeppole_di_San_Giuseppe_a_forno_1

 

La zeppola di San Giuseppe sono un dolce tipico italiano, è ormai usanza diffusa prepararle in occasione delle festa del papà. In realtà questa è una versione più leggera e dietetica di quella originale che prevede che siano fritte. Sono comunque buone, dovete preparare una pasta choux, formare delle ciambelline che cuocerete in forno e, una volta raffreddate, farcirete con crema pasticciera.

 



Dosi per 15 pezzi
Tempo di preparazione : 30 minuti
Tempo di cottura : 30 minuti
INGREDIENTI
Per la pasta:
250 g di acqua;
100 g di burro;
150 g di farina;
4 uova;
1 pizzico di sale. 

PER FARCIRE
1 dose di crema pasticciera (cluccate sopra per la ricetta)

PER GUARNIRE
amarene sciroppate;
zucchero a velo.

PROCEDIMENTO:

  1. Preparate la pasta: versate nella casseruola l'acqua, aggiungete il burro e un pizzico di sale. Fateli sciogliere portando al limite del bollore, unite la farina setacciata in una sola volta.
  2. Mescolate il composto velocemente con un cucchiaio di legno, facendo in modo che tutto il liquido venga assorbito. Sempre tenendo la casseruola sul fuoco, lavorate fino ad avere un composto uniforme e privo di grumi. Fate cuocere a fuoco medio finché l'impasto si staccherà dal fondo e dai bordi.
  3. Trasferitelo in una ciotola e lasciatelo intiepidire. Unite un uovo alla volta, mescolando energicamente con le fruste elettriche a gancio.
  4. Trasferite la pasta in una tasca da pasticciere con la bocchetta a stella, foderate la placca con carta da forno, e premendo leggermente formate delle ciambelline, ma che abbiano il foro molto piccolo, così cuocendosi si chiude.
  5. Fateli cuocere in forno 15 minuti a 200° e poi 15 minuti a 180°. Terminata la cottura lasciate raffreddare.
  6. Farcite le zeppole con la crema pasticciera, che nel frattempo avrete preparato, aiutandovi con la tasca da pasticciere, guarnite con l’amarena e spolverizzate con lo zucchero a velo.

Per commentare devi REGISTRARTI

  • News
next
prev