Gelato a banana

Dettagli
Share in FacebookTweet it!

La banana contiene molto zucchero, è nutriente, ricca di potassio e di vitamina C. Viene usata in pasticceria soprattutto per la preparazione e la guarnizione di torte. Le prime banane furono consumate nella penisola malese e nel 500 a.C. arrivarono in India dove un paio di secoli dopo le assaggiò anche Alessandro Magno. Raggiunsero poi l'Africa, le Canarie e l'America. Tipica dei paesi tropicali, si trova facilmente tutto l'anno, proveniente soprattutto dall'America Centrale.

INGREDIENTI:

Dosi per 4 persone
Tempo di preparazione:15 minuti + 30 minuti nella gelatiera

600 g di polpa di banana;
160 g di latte;
3 cucchiaia di miele;
Succo di 2 limoni.

PROCEDIMENTO:

  1. Fate a pezzi il cioccolato e lasciatelo fondere a bagnomaria con poco latte.
  2. A parte sbattete l'uovo con lo zucchero e diluite quindi con il latte restante. Aggiungete il cioccolato fuso e infine incorporate con delicatezza la panna che avrete montato.
  3. Versate nella gelatiera e fatela funzionare per 30-35 minuti circa.

Se invece usate il freezer, versate il composto nella vaschetta da ghiaccio, munita del suo coperchio, che avrete messo nel frattempo a raffreddare nel freezer. La vaschetta deve avere pareti sottili ed è consigliabile che sia in acciaio inossidabile. Non riempitela del tutto, perché gelando aumenterà di volume.Coprite e mettete in freezer. Dopo un'ora, un'ora e mezza circa, togliete dal freezer la vaschetta: il composto avrà cominciato a indurirsi, soprattutto ai bordi. Mescolate energicamente, cercando di rompere gli eventuali cristalli di ghiaccio che si sono formati o, meglio ancora, frullate a bassa velocità. Rimettete quindi in freezer e dopo un'ora, o un'ora e mezza, ripetete la stessa operazione. Lasciate infine di nuovo in freezer per due ore circa: a questo punto il gelato dovrebbe essere pronto. I tempi indicati nella ricetta sono necessariamente approssimativi, perché dipendono dal funzionamento del vostro freezer e dalla consistenza del composto di base. Potrebbe essere necessario frullare una volta in più, o attendere per un tempo maggiore. È consigliabile, comunque, controllare di tanto in tanto il processo di indurimento e intervenire quando sembra necessario: solo così il gelato incorporerà l'aria indispensabile a renderlo cremoso e ben mantecato.

Una volta che il vostro gelato è pronto servitelo in coppette singole e guarnitelo a piacere.

Per commentare devi REGISTRARTI

  • News
next
prev